Oggi vi presentiamo uno dei prodotti fra i più particolari presenti sul nostro sito: la focaccia con l’uvetta. La sua particolarità, chiaramente, sta soprattutto nel fatto che trattasi non di una focaccia salata, come sono la maggior parte, ma di una dolce.

Morbidissima, soprattutto se mangiata calda, come tutti i nostri prodotti ha una forte base di semola rimacinata di grano duro, alla quale si aggiunge l’uvetta. Lievitata naturalmente, la Fecàzze che le pàssele, come amiamo chiamarla al nostro paese Stigliano, è soprattutto un prodotto creato con ingredienti naturali, di altissima qualità e lavorati con pazienza. Questo fatto è bene specificarlo, perché una cosa che non tutti sanno è che quando parliamo di uvetta non sempre quello che mangiamo è davvero di qualità.

focaccia con l'uvetta

La focaccia con l’uvetta o con l’uva sultanina?

Spesso si fa confusione a riguardo ma possiamo affermare tranquillamente che uvetta e uva sultanina sono due cose diverse. Da un lato abbiamo un prodotto lavorato: l’uvetta. Questa deriva dall’uva, disidratata e trattata con glucosio, acquista un’alta percentuale di zuccheri che si cristallizzano Questi poi si scioglieranno in acqua o alcol.

Segue quindi una tecnica di appassimento che è antichissima, risalente addirittura agli antichi greci, i quali già conoscevano quelle determinate tipologie di uva perfette per questo fine. Questo prodotto, particolarmente nutriente, ha sempre avuto una forte importanza nelle abitudini alimentari. È come un dolcificante lavorato e di altissima qualità, tanto da essere considerato anticamente quasi un lusso e un alimento molto ricercato.

E l’uva sultanina? Questa è solamente una determinata razza di uva particolare, con piccoli acini senza semi. Il suo sapore, particolarmente dolce, caratterizza un prodotto utilizzato principalmente nell’industria dolciaria.

Quale preferire? In realtà è ovvio che ognuno possa propendere per una piuttosto che per l’altra e farlo a seconda dei propri gusti, tuttavia si rischia di finire per smentire le tradizioni. Se, per esempio, nei classici panettoni milanesi è più indicata l’uva sultanina, così non è di certo per la focaccia con l’uvetta.

Noi di Casa del Pane, come in ogni nostro lavoro, ci atteniamo strettamente a quelle che sono le tradizioni e così usiamo solamente uvetta per la nostra focaccia dolce. Il risultato è un prodotto sì parecchio goloso e zuccherino, ma di grande qualità, perché persino i piccoli acini d’uva sono scelti fra quelli di maggiore importanza e che hanno percorso un iter specifico e molto antico per divenire quello che sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Riepilogo Ordine
Non ci sono prodotti nel carrello
Continua a fare acquisti
0
[]